L’ effetto delle diete drastiche

IL PROBLEMA DELLE DIETE TROPPO DRASTICHE E COS’ E’ L’EFFETTO YO-YO

Le persone, ma soprattutto le ragazze, pensano che per vedere calare il peso della bilancia sia necessario mangiare poco, saltare i pasti o addirittura digiunare. Ma voglio svelarvi un segreto: non esiste nessun metodo che vi faccia avere tutto e subito.
La chiave per dimagrire (in modo corretto) è la pazienza.  Le classiche diete ipocaloriche che spuntano come i funghi in questo periodo sono squilibrate dannose e soprattutto false perchè alla fine aggravano il problema. Quello che accade è che sebbene la perdita di peso iniziale sia notevole, purtroppo è a breve termine : la stragrande maggioranza delle persone va incontro all ‘effetto yo-yo “.

Quando si perde velocemente con una dieta molto restrittiva, eliminando carboidrati e grassi o digiunando , il nostro corpo reagisce come “un cane che si morde la coda”, cioè va in riserva ; il metabolismo si abbassa perchè l’ organismo legge velocemente i cali energetici e risponde consumando meno energia . E’ come se il nostro corpo facesse di tutto per risparmiare e non disperdere energie e le volesse conservare e trattenere , vista la carenza di cibo.  Parallelamente l’ eccessiva restrizione alimentare, contribuisce a farci perdere chili in modo sbagliato :l’organismo tenderà a bruciare il tessuto muscolare magro, tutelando la massa grassa che rappresenta la riserva evolutiva di energia pronta per i tempi duri. Quindi il peso scende perchè il corpo perde la nostra preziosissima e sudatissima massa muscolare. Il corpo inizia il processo di autocannibalismo e al diminuire della quantità di muscolo, diminuisce il metabolismo. Sicuramente fra di voi c’è qualcuna che si ammazza di attività cardio e palestra, mangia poco e rimane sovrappeso. Sapete perché accade questo? Perché probabilmente il vostro metabolismo è sotto le scarpe.

A questo punto appena ricominciamo a mangiare come prima , reintegrando i carboidrati e alzando le calorie della nostra dieta , il nostro organismo  spaventato dal periodo di magra ,cercherà di accumulare il più possibile sotto forma di grasso , anche perchè ormai il nostro metabolismo si è rallentato. Inoltre  la reintroduzione di una quota glucidica dopo lunghi intervalli di astinenza comporterà effetti di eccessivo gonfiore, eccessiva ritenzione idrica, fatica, appesantimento, difficoltà di digestione, attivazione di processi infiammatori (diventerete praticamente una piccola palla d’acqua).

Dunque dimagrire non è togliere. Dimagrire è investire: tempo, pazienza, fiducia in se stessi, determinazione.  Assicurati prima di metterti a dieta d’aver creato una base da cui poter tagliare. Prima di togliere bisogna investire. Non abbiate paura di mangiare perché il corpo capisce che può iniziare ad ossidare nutrienti solo se si trova in una condizione metabolica di “benessere” e non di “carestia”. Il segreto è avere tanta pazienza, bisogna investire giorno per giorno, bisogna avere determinazione nel dire di no a quella fetta di torta in più, iniziare a muoversi e fare attività sportiva.  Per dimagrire, occorre un metodo efficace. L’errore più comune che fanno le ragazze è sicuramente quello di togliere carboidrati e i grassi perché “fanno ingrassare”. Sbagliato!! E’ l’eccesso (anche di proteine) che fa ingrassare, il nostro corpo deve assumere tutti i macronutrienti necessari perché, in caso contrario, ce la fa pagare.

Non fidatevi di chi vi propone regimi alimentari dai nomi strani o dall’utilizzo di sostituti del pasto e integratori inutili :sicuramente perderete peso ( come vi ho spiegato non ci vuole granchè) ma avrete problemi a mantenerlo e danneggerete la vostra composizione corporea e la vostra salute.

Commenti

commenti